Come garantire la sicurezza informatica nell’epoca dello “Smart Working”

Stampa

L’emergenza pandemica scatenata dal Covid 19, ha accelerato l’adozione della modalità smart working, o remote working, da parte delle aziende del settore pubblico e privato.

Questo ha comportato un aumento dei rischi di sicurezza informatica e cybersecurity e ad una maggiore esposizione agli attacchi informatici, proprio a causa di una mancata gestione della sicurezza dei dati personali ed aziendali.

Adottare ed implementare una policy di sicurezza informatica diventa quindi cruciale per assicurare un’efficace gestione dei rischi informatici. Per salvaguardare la sicurezza dell’accesso ai dati aziendali è utile attivare una rete VPN (Virtual Private Network) ovvero una rete di telecomunicazioni privata che consente, attraverso un protocollo di trasmissione condiviso, di comunicare in modo sicuro grazie ad una connessione cifrata.

Per quanto possibile va limitato l’utilizzo di dispositivi personali per accedere a dati e contenuti aziendali in modo tale da limitare le falle di sicurezza. Non dimentichiamo inoltre che utilizzare l’autenticazione a due fattori è uno dei sistemi più avanzati per la gestione dell’accesso a dispositivi e dati rilevanti per l’azienda quindi è molto consigliato attivare questa procedura di sicurezza. Infine, per evitare gli attacchi di tipo ransomware che bloccano l’accesso ai dati aziendali infettati, il regolare backup si rivela una strategia efficace e vincente. Global Service è in grado di assistere ed aiutare le aziende a proteggersi dai rischi informatici e ad evitare problematiche future. Approfitta anche tu delle opportunità dettate dall’innovazione digitale e fai evolvere il tuo business!

Contattaci ora per una consulenza su misura!